Organizzatori

Il Festival è organizzato da La Casa della Poesia di Como, i cui associati si impegnano durante tutto l'arco dell'anno perché possa essere espressione dei massimi livelli della cultura poetica e letteraria.

Come tutti i grandi eventi, Europa in Versi deve il suo successo alle persone che cooperano perché tutto sia all'altezza di un appuntamento così prestigioso.
Per questo sono molte le persone da ringraziare.

Per prima cosa occorre ringraziare i membri de La Casa della Poesia di Como e i suoi simpatizzanti. In particolare, però, occorre ringraziare la presidentessa de La Casa della Poesia di Como, la poetessa Laura Garavaglia e il suo vicepresidente Andrea Tavernati. Con un impegno costante e in prima persona, sono i motori sia del Festival che delle iniziative collaterali.

Nel corso delle edizioni, anche altri si sono impegnati perché il Festival riuscisse sempre nel migliore dei modi. In particolare vogliamo ringraziare:

  • Le tante personalità della cultura che ogni anno intervengono al Festival, in particolare gli artisti: Maurizio Cucchi, Milo De Angelis, Giuseppe Conte, Davide Rondoni, Patrizia Valduga, Antonella Anedda, Ana Blandiana, Ryszard Krynichi, Giovanni Tesio, Giulio Giorello, Edoardo Boncinelli.
  • Gli studenti dell’Università dell’Insubria che collaborano all'evento accogliendo i poeti e il pubblico, occupandosi della vendita dei libri, facendo da traduttori e interpreti.
  • Gli allievi del Conservatorio di musica Giuseppe Verdi di Como, che eseguono brani musicali come intermezzo tra le letture delle poesie.
  • Gli studenti delle Scuole Superiori di Como (in particolare il Liceo Classico A. Volta e il Liceo Musicale T. Ciceri) e i loro docenti di Lettere e di Educazione Musicale, che creano musiche sui versi dei poeti e traducono le poesie in altre lingue, poiché alcuni allievi sono stranieri. Inoltre ricreano nuove poesie sulla base delle emozioni che i versi dei poeti partecipanti hanno suscitato in loro.