Grazie!

Ringraziamo tutti coloro che hanno contribuito al grande successo di Europa in versi, Festival Internazionale di Poesia che ha coinvolto anche quest'anno centinaia di persone e in particolare i giovani. Grazie ai poeti partecipanti e ai vincitori e finalisti del Premio Europa in versi, grazie ai docenti dell'Università dell'Insubria: al Rettore Vicario Giuseppe Colangelo, alla Professoressa Barbara Pozzo, al Professor Stefano Serra Capizzano, alla Professoressa Michela Prest e agli studenti: Federico Gilardoni, Lorenzo Santambrogio, Giorgio Dominioni e ai bravissimi studenti traduttori e traduttrici; grazie all'Istituto Enaip a tutti gli studenti e alle Professoresse Rossella Clerici, Elisabetta Proserpio, Daniela Manili Pessina. Grazie alla Direttrice dell'Accademia A. Galli Raffaella Porta e al Professor Ivan Quaroni, agli studenti dell'Accademia Aldo Galli che hanno reso possibile l'allestimento della mostra, grazie alle allieve del Conservatorio di Como, grazie ai Dirigenti Scolastici dei licei Classico e Scientifico A. Volta Prof. Vincenzo Iaia, Psicopedagogico e Musicale T. Ciceri Prof. Nicola D'Antonio e Scientifico P. Giovio Prof. Marzio Caggiano e alle insegnanti, in particolare Laura Bianchi, Silvia Anello, Ulderico Pietrantonio, Adriana De Bernardo, Valentina Romano e grazie a tutti i loro studenti. Grazie ai traduttori Annarita Tavani e Andrea Ripamonti, grazie ai fotografi di Camerabox e a Giulia D'Andrea e grazie al Nucleo Volontariato A.N.C. di Como. Un sentito grazie a chi ha permesso anche quest'anno la realizzazione del Festival: Università dell'Insubria, il Comune di Como, Fondazione Cariplo, la Camera di Commercio di Como, Fondazione della Comunità Comasca Onlus, Fondazione A. Volta, Hotel Metropole & Suisse. Grazie a chi ci ha ospitato nella prestigiosa sede di Villa Gallia, Maria Rita Livio Presidente della Provincia di Como e Maria Grazia Sassi, Consigliera Provinciale e rappresentante dei poteri locali al Consiglio d'Europa. grazie al Sindaco di Como Mario Lucini e all'Assessore alla Cultura Luigi Cavadini.